Costruire un capitale di 100 mila euro: quale strategia?

Con la strategia e gli strumenti giusti, puoi avviare fin da oggi un piano di investimenti che ti porterà ad avere 100 mila euro in futuro. Scopri come.

Se devi fare un lungo viaggio in macchina, ma non conosci la strada, probabilmente utilizzerai il navigatore.

In questo modo, avendo una guida, anche il viaggio più lungo sembrerà più semplice e meno faticoso.

Perchè non fare lo stesso con gli investimenti? Perchè non pensare ad una strategia che ti porti ad avere, tra 10, 20 o 30 anni, un capitale rilevante?

Attenzione: non troverai formule magiche o ricette motivazionali che ti faranno guadagnare di più. Dovrai contare sulla tua capacità (possibilità) di risparmio o su un piccolo capitale già in tuo possesso.

Inutile prendersi in giro: purtroppo, senza macchina e navigatore, il viaggio rimane lungo e praticamente impossibile da affrontare.

Obiettivo 100 mila euro reali

Partiamo fissando la meta. Vogliamo costruire un capitale di 100 mila euro reali, in un orizzonte temporale di 20 anni.

Facci caso: ho detto reali. Vogliamo una cifra che equivalga, come potere di acquisto, a 100 mila euro attuali. E parliamo, ovviamente, di capitale finale netto, post tassazione.

Hai mai pensato a quanto ti servirebbe ora per poter ottenere questo?

Oppure a quanto dovresti risparmiare ed investire periodicamente, per raggiungere un obiettivo simile?

Accendi il navigatore, che si parte.

Quale strategia usare?

L’interesse composto è la forza più potente dell’universo.

E’ l’ottava meraviglia del mondo.

Albert Einstein

La storia ci dice che, puntando su un paniere azionario diversificato, mantenuto per un lungo periodo di tempo (almeno 10 anni), ci sono ottime possibilità di ottenere un rendimento annuo composto reale pari al 6-7%.

Ho detto di nuovo reale: significa 6-7% più l’inflazione.

Riassumendo, se vogliamo vedere l’ottava meraviglia del mondo all’opera, dobbiamo:

  • perseverare con l’investimento per un periodo lungo.
  • diversificare a livello geografico/settoriale
  • puntare senza timore sul mercato azionario

Quali strumenti usare?

Inutile girarsi intorno: per investire sui mercati azionari, a basso costo e in modo semplice, basta comprare un ETF.

Giusto per citarne uno, iShares Core MSCI World UCITS ETF USD (Acc).

Puoi ovviamente scegliere un indice globale diversificato a tua scelta, l’importante è che l’ETF che scegli sia ad accumulazione e non a distribuzione dei dividendi.

Gli ETF che seguono una politica di accumulazione dei dividendi spesso presentano nel nome la sigla “Acc”. Puoi riconoscerli facilmente da lì. In questo modo, vedrai i tuoi dividenti re-investiti in maniera automatica e la resa finale dell’investimento potrà essere superiore.

Se stai pensando che un investimento a livello globale nasconde in sè il rischio cambio valutario, hai perfettamente ragione. Tieni però conto del fatto che, in un ETF a livello World, esistono componenti in diverse valute che, statisticamente, potrebbero compensarsi a vicenda. Realizzando comunque un PAC (Piano di accumulo del capitale), poichè andrai ad investire periodicamente, medierai anche sul rapporto di cambio.

Si parte

Abbiamo detto che vogliamo raggiungere un capitale di 100 mila euro reali tra 20 anni.

Ipotizzando un tasso di inflazione al 2% annuo, gli attuali 100 mila euro corrispondono a 148.594,74 € tra 20 anni. E’ questo il nostro target.

Volendo raggiungere questa cifra, ipotizzando un rendimento dei mercati azionari al 7,5% annuo, ecco quanto dovresti riservare al tuo investimento, con 3 diverse modalità di investimento:

Il risultato netto finale è sempre lo stesso, diverse sono le tempistiche con cui si è investito.

Per ottenere il risultato desiderato, se scegli di investire mensilmente, ti servirebbero circa 320 euro al mese. Circa 3750 euro, invece, se vuoi fare investimenti annuali.

Notare come, per chi ne ha la possibilità, con poco più di 43mila euro investiti subito, si potrebbe ottenere la stessa cifra. Questa è la famosa ottava meraviglia del mondo.

Puoi anche utilizzare una modalità ibrida di investimento, supponendo che tu non possa versare più di 100 euro al mese. Con un investimento iniziale, più un PAC, puoi ottenere lo stesso risultato:

Oppure, con un investimento annuale (max 1200 euro all’anno):

Per la gioia di Einstein, se sei giovanissimo, oppure vuoi creare un capitale per i tuoi figli, con orizzonte temporale di 30 anni, questo sarebbe il risultato della simulazione (e stavolta dovremo ottenere 181.136,16 €, perchè l’inflazione è calcolata su un periodo più lungo).

Hai letto bene. Se hai tempo (tanto) e un piccolo capitale iniziale, con somme relativamente basse puoi partire per il tuo obiettivo. Accendi il navigatore e prosegui sempre dritto, per 30 anni!

Attenzione
I dati calcolati sono frutto di una simulazione, che tiene conto di dati statistici reali.
Il risultato finale potrà essere diverso, anche a fronte di 2 secoli di rilevazioni statistiche che confermano questi rendimenti sul lungo termine.
  
  
  

Aggiungi commento