Youtube e finanza personale: intervista a Leonardo Pinna

  
  
Cosa spinge un giovane ad investire e quali sono le migliori scelte da fare, per un futuro finanziariamente più consapevole? Ce lo spiega Leonardo Pinna

Oggi abbiamo con noi un giovanissimo youtuber che, con grande coraggio e passione, ha scelto di dedicare i contenuti del suo canale a temi di finanza personale.

Si chiama Leonardo Pinna e ti consiglio vivamente di visitare il suo canale YouTube!

Ciao Leonardo!

Ciao Leonardo, e benvenuto su Idea Investimento! In nemmeno un anno, il tuo canale YouTube ha superato abbondantemente il migliaio di iscritti, grazie ai tuoi contenuti, molto chiari e interessanti. Come è nata questa tua avventura?

Ciao a tutti! Mi fa molto piacere essere intervistato sul blog!

Il mio canale Youtube (inizialmente Moneygoals, poi diventato Leonardo Pinna) è nato circa un anno fa, nel momento in cui ho iniziato la tesi universitaria e ho iniziato quindi una sorta di lavoro “a tempo pieno”. Da subito non mi sono trovato per niente a mio agio in questo tipo di ambiente, ho sentito di perdere tutto il tempo disponibile.

Anche se attualmente lavoro ancora a tempo pieno, il canale è parte di un più ampio progetto personale di libertà finanziaria! Ad oggi supero i 2200 iscritti e il canale sta crescendo in maniera spropositata, ringrazio tutti i ragazzi che si sono uniti e si uniranno a questo progetto!

Quando hai investito per la prima volta? E in cosa?

Il mio primo “vero” investimento è stato da vero e proprio principiante: circa un anno fa, pur essendo interessato ai soldi, non avevo alcun tipo di conoscenza sugli investimenti e un giorno ho visto una pubblicità di un conto deposito che offriva il 2% (solo dopo ho scoperto che viene indicato sempre il lordo), e allora ho iniziato a “giocare” con i numeri su facile.it, guardando quanti soldi avrei potuto guadagnare in un anno “gratis” (non conoscevo il concetto di passive income).

Mi sono deciso quindi ad aprire un Conto Deposito IFIS di durata 18 mesi e che scadrà a dicembre 2019, in cui ho depositato 2000 €. Poi ho scoperto l’inflazione e ad oggi sto aspettando con ansia non i 7 € trimestrali di interesse, ma i 2000€ che posso utilizzare in altri modi.

Il mio primo investimento consapevole invece è stato depositare 100 € in 3 piattaforme di P2P lending Mintos, Twino e Fast Invest, e devo dire che è stato un passo molto difficile da fare. Ad oggi, investo quasi 5000€ nel P2P Lending, tutto è partito da quei 300€.

I giovani di oggi sono “obbligati” ad investire in modo saggio, perchè, come sappiamo, l’assegno pensionistico in futuro non sarà generoso come lo è stato in passato. Nonostante questo, però, c’è molta “ignoranza” sul tema, e in molti, anche per sfiducia o paura, lasciano i loro risparmi a marcire sui conti correnti.
Come convinceresti un ragazzo ad investire, e che strategia gli consiglieresti? 

Sinceramente credo anche io che ci sia poca conoscenza della finanza personale in generale, e ancora di più su come gestire il proprio patrimonio nel lungo termine. Il primo passo che tutti dovrebbero fare è guardare indietro, cioè studiare cosa è successo nel tempo: la crescita costante dei prezzi “inflazione”, la nascita e l’evoluzione di un sistema pensionistico che allunga sempre più la vita lavorativa, e come si sono arricchiti gli investitori più bravi (o meglio, più pazienti).

Se si ha la volontà di capire queste cose, penso che sia naturale iniziare a preoccuparsi del proprio futuro finanziario. Solo se e solo quando l’interesse verso la propria libertà finanziaria nasce dentro una persona, allora arriva il momento di iniziare ad investire e fare scelte finanziarie consapevoli.

Come strategia basilare, consiglio di mantenere sempre una certa diversificazione, cioè investire in diversi modi, quindi magari 30% del portfolio in azioni, 20% in obbligazioni corporate e di Stato, 10% liquidità e il restante 40% da gestire tra immobili e investimenti ad alto rischio. (Questo è un portfolio bilanciato e di medio-lungo termine, le percentuali variano di molto in base a che tipo di investitore siamo).

In molti video parli del P2P (peer-to-peer) Lending. Pensi che possa essere una valida alternativa agli investimenti tradizionali, alla portata di tutti?

E’ vero, ho molti video nel mio canale che parlano del P2P Lending, cioè un prestito tra privati in cambio di interessi (noi diventiamo la banca per qualcun altro). A chi si avvicina per la prima volta a questo tipo di investimento, consiglio il mio video “10 consigli per investire nel P2P Lending” per iniziare conoscendo alcuni aspetti fondamentali per migliorare i risultati del proprio investimento. (n.d.r. puoi trovare il video in fondo all’intervista, o direttamente sul canale di Leonardo)

Sinceramente, non credo che il P2P Lending sia un investimento alla portata di tutti, anzi. In questo modello di investimento, gli interessi annuali sono altissimi (13-20%), ma sono alti anche i rischi di fallimento delle piattaforme. Secondo me, il P2P Lending dovrebbe comporre al massimo il 10% del proprio portfolio per gli investitori con propensione al rischio altissima, negli altri casi mai oltre il 5%. Per chi invece vuole mantenere il valore del proprio portfolio, sconsiglio il P2P Lending, perchè ci sono altri investimenti molto più sicuri!

E delle criptovalute, cosa pensi?

Non sono informato sulle cripto. Penso sia un modo per diversificare ulteriormente il proprio investimento, anche se secondo me nel giro di alcuni anni il sistema FIAT MONEY dovrà essere necessariamente sostituito: non so se dalle criptovalute o se da altri nuovi metodi come il “baratto”, oggi i soldi non sono altro che pezzi di carta che non hanno sottostante, non hanno valore reale se non quello determinato dal mercato FOREX. Per chi vuole “scommettere”, le criptovalute sono uno degli investimenti di prospettiva futura, da non ignorare, ma ad oggi non posso affermare che siano l’investimento giusto.

Se ti proiettassi nel futuro, ad esempio tra 5 anni. Quali obiettivi ti piacerebbe aver raggiunto e cosa vorresti fare?

Bella domanda, il futuro! La prima cosa che mi viene da immaginare è essere riuscito a far crescere il mio canale a livello di qualità dei contenuti e aiuto ad altre persone, perchè questo progetto per me è molto importante, avendolo creato da zero con ambizione e fatica.

Vorrei poi portare i miei passive income, che ad oggi sono di circa 40€ al mese, ad arrivare ad almeno 1000€ al mese e investire in diverse sfere, come immobiliare e azionario, per le quali ad oggi mi sto muovendo ma tra 5 anni spero proprio di aver completato alcuni investimenti. Per il resto, spero tanta salute e tante nuove sfide!

Grazie mille per questa intervista, spero che ci sarà spazio in futuro per nuovi lavori assieme!

Siamo noi che ringraziamo te! In bocca al lupo e sicuramente ci saranno altre occasioni per condividere pensieri e strategie!

10 consigli per investire nel P2P Lending

Con piacere, ospitiamo un video di Leonardo, che ci dà alcune dritte su come investire nel P2P Lending.

  

Non dimenticare di visitare il canale YouTube di Leonardo e buoni investimenti!

  
  
  

LETTURE

Aggiungi commento