FTSE MIB : non entrare adesso, ma niente allarmismi

FTSE MIB : ritracciamento brusco a metà dicembre 2013. Ancora non è un chiaro segnale di inversione ma la cautela è d'obbligo. Come comportarsi?

Tempi di ritracciamento per l’indice FTSE MIB: le quotazioni hanno avuto un piccolo calo e si sono riportate ai livelli di fine settembre 2013. La chiusura di venerdì scorso (13 dicembre 2013) è stata a 17806.

Il trend ascendente del nostro indice è partito a inizio luglio 2013 ed ha regalato non poche soddisfazioni a chi ci ha puntato. A questo punto, complici l’inasprimento delle tensioni socio-poltiche, complice anche una normale presa di posizione di chi ha ottenuto un bel guadagno (che giustamente vuole farsi un bel regalo di Natale), l’indice ha ritracciato in maniera marcata verso il basso, bucando anche la media mobile a 50 giorni.

Proviamo a dare un’occhiata al grafico, e vediamo che osservazioni possiamo trarre:

FTSE MIB al 13 dicembre 2013

Che dire… a prima vista sono scattati praticamente tutti i segnali di allarme. In un articolo precedente, avevamo già segnalato che poteva verificarsi una situazione del genere, quindi avevamo invitato alla cautela.

Adesso più che mai è inopportuno entrare con un acquisto sull’indice. Sarebbe però sbagliato anche lanciarsi imprudentemente in una scommessa al ribasso.

E’ vero, sono scattati i seguenti allarmi:

  • Bucata al ribasso la media mobile a 50 giorni
  • Le resistenze non hanno tenuto
  • Canale di trend ascendente sforato al ribasso
  • Nuovi minimi relativi decrescenti nell’oscillatore MACD 3,10,16

I più pignoli diranno che il primo segnale al ribasso è stato già nel momento in cui le quotazioni sono scese sotto la media mobile a 50 giorni. In quello stesso momento anche la media mobile a 16 giorni del MACD 3,10 virava in territorio negativo. E’ vero, questo è il perfetto segnale che, a posteriori, è la tipica configurazione insegnata nei corsi basic di trading online.

In ogni caso, rimaniamo in attesa. Con l’anno nuovo si vedranno i valori delle quotazioni e, con l’incremento dei volumi di contrattazione dopo le festività, si capirà se l’indice può proseguire il suo cammino al rialzo. In ogni caso, adesso siamo nella terra di mezzo, tra le medie mobili a 50 e a 200 giorni, quindi non è ufficializzato nessun trend al ribasso.

  

LETTURE

Aggiungi commento